Lunedì, Dicembre 10, 2018

Prospettive Reali per un Utilizzo su Larga Scala dell’Energia Fotovoltaica - Pagina 8

Conclusioni

L’energia irradiata ogni giorno dal sole sulla Terra è certamente abbondante e se potesse essere imbrigliata opportunamente, probabilmente potrebbe soddisfare larga parte dei fabbisogni dell’umanità. Purtroppo, anche se l’energia che il sole ci manda “è gratis”, come si continua a ripetere da più parti, raccoglierla ed accumularla per usarla quando e come serve, non lo è affatto – anzi nel presente lavoro si è dimostrato che può essere assai costoso ed inefficace. È noto infatti che perché una fonte di energia possa essere sfruttata con successo, questa deve essere concentrabile, frazionabile, accumulabile ed indirizzabile (come spiegato nel bel saggio di Giovanni Vitagliano [30]): purtroppo l’energia solare soddisfa poco o per niente questi requisiti. Questo nulla toglie al fatto che vale la pena continuare con la ricerca di tecnologie più efficaci per il suo sfruttamento, e che la fonte fotovoltaica probabilmente costituisce la scelta più logica in caso di comunità isolate dove l’allacciamento alla rete elettrica risulti difficoltoso e/o troppo oneroso. Vendere però l’opzione fotovoltaica come una alternativa (magari addirittura l’unica possibile) alle fonti tradizionali quali gas, idroelettrico, carbone o nucleare tuttavia è da considerarsi quantomeno ingenuo (per non dir peggio), data la natura intrinseca di questa fonte ed i suoi limiti fisici ed economici oggettivi. È verosimile pensare piuttosto che allo stato attuale delle tecnologie, una quota eccessiva di potenza variabile immessa in rete ne renda praticamente impossibile la gestione, con conseguente inevitabilità dei black-out. In poche parole, “quella dell’energia dal sole è una grande, colossale, illusione!” stando alle parole che il Prof. Franco Battaglia usa nel suo saggio [7]. Sarebbe di fondamentale importanza dunque che il dibattito sull’energia rimanesse scevro da condizionamenti ideologici e politici di sorta, e si muovesse secondo i binari della scienza e su basi oggettive. Appare evidente infatti che il successo della società futura, da qui a poche decadi, dipende in maniera critica dalle scelte che noi oggi decideremo di porre in essere: si tratta indiscutibilmente di una grossa responsabilità.

Registrati o fai il Log-in per commentare questo articolo.